Ambiente: in Siberia nevica microplastica. L’allarme degli scienziati russi

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Ambiente
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura

Notevoli quantità di microplastiche sono state individuate nella precipitazione nevosa.

Ingenti quantità di microplastiche sono state scoperte nella neve, in Siberia, dagli esperti dell’Università di Tomsk. Studiando i risultati dei carotaggi prelevati in una vasta zona dal’Altai all’Artico, gli studiosi hanno rilevato frammenti di indumenti, smalti, vernici e contenitori di plastica. Si tratta di particelle di dimensioni molto ridotte, di solito di grandezza variabili dal millimetro al 1 micron, frammentate e trasportate dagli agenti atmosferici. Non essendo biodegradabili, le microplastiche sono in grado di raggiungere attraverso i venti e le correnti del mare ogni angolo della Terra.

Dalle falde acquifere al terreno, le microplastiche possono penetrare ovunque e dunque nella catena alimentare attraverso gli animali marini ed infine nell’uomo pertanto rappresentano una grave fonte di inquinamento sempre più incontrollabile. A confermarlo sono i dati degli scienziati della TSU che ne hanno individuate ingenti quantità nell’apparato digestivo dei pesci siberiani e ora cercano di comprenderne gli effetti sulla salute umana.

Fonte articolo: https://www.scienzenotizie.it/

Mi piace

Luca

Ciao sono Luca e questo è il mio sito nel quale pubblico i miei progetti e ospito l'Associazione Meteo Live VCO, spero ti piaccia e buona navigazione.

Lascia un commento

sei − 5 =