Neve si neve no.

Incertezza e previsioni oltre le 60 ore.

E’ ancora presto per fare una previsione attendibile per i prossimi giorni. Vediamo, dopo le numerose richieste, di vedere con gli aggiornamenti di oggi la possibile evoluzione.

Prima di tutto, non ci sarà nessuna ondata di GELO ma un abbassamento delle temperature su valori in media.

Nella sera del 31 fino alla mattina del 1 gennaio 2016, ci saranno deboli nevicate sulle Alpi con sconfinamenti nelle vallate adiacenti, Macugnaga, alta Val Bognanco, Antrona, Varzo e Formazza potrebbero vedere una sfiocchettata. Questa è già una previsione dettagliata a 60 ore, per quanto i GM (Global Model) da diversi run continuano a confermare, è da prendere con la dovuta cautela. Veloce miglioramento in mattinata.

Nella giornata del 2 gennaio una depressione atlantica più organizzata si avvicinerà all’Italia, la posizione del minimo di pressione sarà fondamentale per le precipitazioni. Tutti i più importanti GM vedono la depressione, alimentata da una goccia fredda in cut-off, transitare dal golfo del Leone e la Corsica. Questa posizione è solitamente poco favorevole per buone precipitazioni sul VCO, in più è molto veloce nel suo transitare. Ciò non toglie che nel pomeriggio riesca a far arrivare dal suo ramo in risalita delle precipitazioni. Situazione al momento più favorevole al basso Piemonte.

Le temperature saranno da neve?

Il giorno 31 dalla pianura padana entrerà aria continentale e avrebbe potuto formare quello che è denominato il cuscino padano. Una vera e propria sacca d’aria fredda racchiusa tra le Alpi e gli Appennini. Purtroppo però il richiamo mite della depressione sembra troppo forte e le temperature anche di +2° a 950 hPa e di -2°C a 850 hPa faranno si che al piano su Cusio e Verbano sarà acqua mista neve. Neve invece a Domodossola.

Sempre ammesso che ci saranno precipitazioni.




Luca

Ciao!! Sono il fondatore dell'associazione MeteoLiveVco, questo è il mio sito con il quale la ospito. Spero ti piaccia e buona navigazione. Conoscere il proprio clima rende civilmente più responsabili.