Inversione termica nel Verbano Cusio Ossola.

Gli anticicloni favoriscono l’inversione termica e la formazione delle nebbie.

In questi giorni dominati da un robusto anticiclone e inversione termica la nebbia prende il sopravvento e influenza il clima anche per diversi giorni, sopratutto nelle aree interne della penisola, nella Pianura Padana e sui mari. La nebbia si forma quando l’umidità relativa di una massa d’aria raggiunge il 100%, quindi la saturazione del vapore acqueo. I meccanismi e le condizione per raggiungere questo stato sono molteplici, infatti a volte si parla di nebbia da irraggiamento, da avvezione, da umidificazione o frontale.

Come è noto la nebbia si più formare attraverso due meccanismi:

Umidificazione della massa d’aria a contatto con il suolo: nebbia da evaporazione

Raffreddamento dell’aria : nebbia da raffreddamento isobarico o adiabatico

Quella presente in questi giorni di novembre è di tipo isobarico.

La nebbia nel Verbano Cusio Ossola.

La provincia del Verbano-Cusio-Ossola si distribuisce su un territorio molto diversificato e di conseguenza anche il clima si adegua alla morfologia. A nord le grandi Alpi, tra le cime più alte con il massiccio del Monte Rosa, a sud i bacini lacustri del lago Maggiore Mergozzo e Orta, non molto distanti in Lombardia  altri laghi come quello di Varese, Monate, di Comabbio. Nel mezzo del territorio la media montagna con la grande area del parco Nazionale della Val Grande, l’Ossola la Valle Strona.

Tipica giornata con anticiclone inversione termica e nebbia nel VCO.

La nebbia non permette ai raggi solari di raggiungere il suolo e riscaldare l’aria per irraggiamento, ad Arona, la località mediamente più nebbiosa di tutta la sponda Piemontese del Maggiore, le temperature si mantengono basse solo 8.1°C , a Gravellona Toce 12.3°C e Domodossola Torre Mattarella 13.9°C. Come si nota le temperature aumentano man mano che ci sposta a nord nelle vallate alpine distanti dalle zone nebbiose. Nella vallate alpine la nebbia è molto rara perchè i venti di caduta dalle Alpi non ne permettono la formazione, se si sale la temperatura aumenta ancora, infatti ora in Val Formazza ci sono 18°C, al ghiacciaio Belvedere a 1950m 7,9°C quasi come a Arona. Man mano che ci si sposta a nord l’aria diviene via via più limpida permettendo anche temperature massime maggiori rispetto alla pianura laddove non ci fosse la nebbia.

 

Luca

Ciao!! Sono il fondatore dell'associazione MeteoLiveVco, questo è il mio sito con il quale la ospito. Spero ti piaccia e buona navigazione. Conoscere il proprio clima rende civilmente più responsabili.