METEO, qualche temporale fino a domenica, poi arriva la terza e più forte ondata di caldo. Alpi nella fornace, ghiacciai messi a dura prova.

Ancora caldo ma possibili temporali localmente anche forti su Alpi laghi e pianure del Piemonte.

ECMWF temperature a 850 hPa e masse d’aria in Europa

La massa d’aria subtropicale che in questi giorni sta interessando il Verbano Cusio Ossola e l’Europa sud orientale, in quella che è la seconda ondata di caldo di questo scorcio dell’estate meteorologica 2019, verrà messa a dura prova dall’avvicinarsi di aria Polare Marittima dai mari del nord. Il risultato di questo scontro saranno i temporali che interesseranno buona parte del Piemonte centro settentrionale fino a domenica. Non mancheranno naturalmente ampie schiarite.

Finita questa fase da domenica 23 giugno le temperature inizieranno a salire di diversi gradi, arriva la terza ondata di caldo e questa molto intenso. Domodossola potrebbe superare i 35°C, con il gran caldo atteso sarà specialmente l’afa forte a dare fastidio con valori oltre il 90% di umidità.

Secondo i modelli la parte più intesa della fiammata africana andrebbe a colpire le Alpi francesi Svizzere e Austriache. Anche la valle d’Aosta sembrerebbe esserne colpita più che il Piemonte o la Lombardia. In alcune conche vallive, come al Devero, si potrebbero sfiorare i 30°C.

Pericolo frane sulle Alpi, zero termico previsto anche a 4700/4800 sulle Alpi occidentali, ma già dalle creste oltre i 3000 metri la possibilità di improvvise spaccature nella roccia con conseguente caduta sui nevai potrebbero aumentare. Sotto osservazione la parete est del Monte Rosa per possibili crolli di ghiaccio.

Luca

Ciao!! Sono il fondatore dell'associazione MeteoLiveVco, questo è il mio sito con il quale la ospito. Spero ti piaccia e buona navigazione. Conoscere il proprio clima rende civilmente più responsabili.