Individuate dal telescopio James Webb due galassie simili alla nostra.

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Scienze
  • Tempo di lettura:3 minuti di lettura
Due delle 6 galassie scoperte nell’universo primordiale hanno 11 miliardi anni.

Il James Webb Space Telescope della NASA ha di nuovo trovato qualcosa di incredibile. Le immagini rilasciate dall’agenzia spaziale mostrano alcune delle galassie barrate più antiche mai scoperte . Le galassie presentano le cosiddette barre stellari, bande allungate di stelle che si estendono dai centri delle galassie nei loro dischi esterni come quelli visti nella Via Lattea.

Due dei sei risalgono a un’epoca in cui l’Universo aveva solo 3,4 miliardi di anni, un quarto della sua età attuale. Una delle galassie, EGS-23305, era stata precedentemente ripresa dal telescopio spaziale Hubble, ma la risoluzione non era abbastanza alta da consentire agli astronomi di distinguerne la forma a spirale e la prominente barra stellare.

Questi piccoli dettagli sono chiaramente visibili nell’immagine ad alta risoluzione prodotta da Webb. Anche la struttura di una seconda galassia, EGS-24268, è chiaramente visibile. Entrambe le galassie barrate risalgono a circa 11 miliardi di anni fa, il che le rende più vecchie di qualsiasi altra scoperta in precedenza, e sono state trovate nei dati raccolti dal Cosmic Evolution Early Release Science Survey (CEERS) di Webb. Nei dati sono state trovate anche altre quattro galassie barrate di oltre 8 miliardi di anni fa.

Le barre stellari svolgono un ruolo centrale nell’evoluzione delle galassie trasportando il gas dalle regioni esterne al centro. Questo gas viene poi rapidamente convertito in nuove stelle a una velocità tra 10 e 100 volte superiore rispetto al resto della galassia. Può anche aiutare ad alimentare la crescita dei buchi neri supermassicci che si trovano al centro delle galassie.

Trovare galassie barrate così presto nell’Universo solleva anche interrogativi sulle attuali teorie sull’evoluzione delle galassie. Il team ha ora in programma di testare diversi modelli di evoluzione galattica per spiegare le loro nuove scoperte. “Questa scoperta delle prime barre significa che i modelli di evoluzione delle galassie ora hanno un nuovo percorso attraverso le barre per accelerare la produzione di nuove stelle nelle prime epoche“, ha affermato Jogee.

Mi piace

Luca

Ciao sono Luca e questo è il mio sito nel quale pubblico i miei progetti e ospito l'Associazione Meteo Live VCO, spero ti piaccia e buona navigazione.

Lascia un commento

nove + 3 =