Ennesima scaldata, riprende a franare Punta Tre Amici.

C’era da aspettarselo, troppo caldo=crolli.

crollo_29-10-2016

In questi giorni le temperature alte hanno interessato soprattutto le Alpi, non solo nel VCO ma in tutto il Piemonte. E con questi sbalzi termici la prima conseguenza, oltre a fondere i ghiacci a bassa quota, sono i crolli di roccia. In special modo la dove è già presente una profonda spaccatura e il permafrost è esposto. E’ il caso della grande frana di Punta Tre Amici, il 15 dicembre è un anno che questa frattura ci mostra continui movimenti franosi, un caso unico su tutte le Alpi cosi seguito grazie alle installazioni di due webcam targate MeteoLiveVCO.

frana-del-30-10-2016

Anomalia termica alla biforcazione del ghiacciaio Belvedere (1950mt) fino a +16.0°C, temperature che in situazione normali a quella quota si registrano a cavallo tra luglio e agosto, questi estremi, abbinati allo sbalzo termico, sono la prima causa di crolli sulle Alpi.

NEWSLETTER PER RIMANERE AGGIORNATO CON METEOLIVEVCO

Seleziona lista:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.