Home > News > CLIMA, neve migliora solo la cresta di confine. TENDENZA: indecisione dopo il 13.
News

CLIMA, neve migliora solo la cresta di confine. TENDENZA: indecisione dopo il 13.

Mottarone senza neve 9 gennaio 2022

Alpi Cusiane-Valsesiane senza neve, sale a 100 cm in alta val Formazza.

Il caratteristico monte Mottarone, tra il Cusio, il Verbano e il Vergante, una montagna di granito rosa e bianco che in questo periodo della stagione dovrebbe essere ricoperto di neve e invece è spoglio e secco. La montagna degli omegnesi, o dei milanesi, si scopre vulnerabile più che mai ai cambiamenti climatici, e con essa le restanti montagne delle Alpi Cusione-Valsesiane e del Verbano.

Per ritrovare una situazione simile a questo punto della stagione invernale, dobbiamo ritornare indietro al 2017 e al 2016, in questo caso parlo dell’alta Val Formazza al Lago dei Sabbioni. A terra si registra 100 cm di neve, 30 dei quali caduti stanotte. Nel 2017 al 9 di gennaio c’erano 74 cm e nel 2016 58 cm.

Questi ultimi 6/7 anni assomigliano ai primi anni 2000 quando lo scricchiolio del cambiamento climatico iniziava a farsi sentire di fatto, 52 cm nel 2002, 100 cm nel 2005 e 37 cm nel 2006. Poi con il passare dei giorni la neve arrivò, nel 2002 dai 52 cm si possò ai 100 cm il 15 febbraio, i 200 cm il 23 marzo e i 300 cm il 4 maggio. La neve primaverile sopperì la carenza di neve autunnale e inizio inverno, come sempre più spesso accade.

E sappiamo che per i ghiacciai la neve primaverile è molto importante, è quelle che crea la pressione su quella invernale e autunnale trasformandola in ghiaccio nel giro di un quinquennio e in più è quella che, come una coperta, conserva il ghiaccio alla calura estiva.

Se la prossima primavera non avremo abbondanti nevicate la prossima stagione di ablazione sarà una delle più devastanti.

La tendenza

C’è molta indecisiono in special modo su quello che succederà tra il 13 e il 15 del mese, fino ad allora tempo buono e temperature appena sotto la media del periodo. Vista la forbice molto aperta degli spaghi ( noterete l’immagine sotto) aspetto qualche aggiornamento per vedere come evolverà la situazione. Alegar.

Temperature VCO e dintorni