Valanga del 3 aprile 2023

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Ghiaccio Vivo
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura

In questi giorni allerta massima per rischio valanghe sulle Alpi con diverse disgrazie, anche sulla parete est del Monte Rosa si sono verificati alcuni distacchi, ecco il più significativo.

Questo distacco, probabilmente provocato da neve ventata, è stato registrato dopo ben 35 giorni dall’ultimo evento, una valanga caduta il 22 febbraio, a testimoniare l’assenza di precipitazioni. Queste tipologie di valanghe sono tipiche dalla neve trasportata dal vento, sia durante una nevicata che senza.

Si possono verificare sia valanghe di neve a lastroni asciutta, spontanee o provocate, la distribuzione spaziale è altamente variabile ma solitamente avvengono sul lato sottovento dei canali, conche, in prossimità dei cambi di pendenza, sotto le creste o in altri settori riparati dal vento.

Il meccanismo di distacco è il sovraccarico di neve cumulata dal vento su strati più deboli. Inoltre la neve trasportata dal vento crea lastroni che potrebbero favorire la propagazione della frattura.

Questi episodi di valanghe possono avvenire sia durate la tormenta che un paio di giorni successivi.

Mi piace

Luca

Ciao sono Luca e questo è il mio sito nel quale pubblico i miei progetti e ospito l'Associazione Meteo Live VCO, spero ti piaccia e buona navigazione.

Lascia un commento

tredici − 2 =