CLIMA, fino a -15°C al Devero, in arrivo altra neve sulle Alpi estere.

Grande inversione termica in questi giorni con le prime diffuse gelate.

Cade l’ultimo paletto climatico, la prima temperatura di gelo a Gravellona Toce. Grazie all’inversione termica, in questo periodo il terreno riceve sempre veno radiazione solare e l’aria, in condizioni di stabilità atmosferica, a contatto con il suolo può raffreddarsi meglio. Le prime temperature negative al piano si sono avute in tutta l’Ossola, a partire da Gravellona Toce verso nord. Mentre il Cusio, con Omegna, Pella, Orta San Giulio e il Verbano, da Verbania verso Arona, condizionate dalla calura delle acqua del lago, con la superficie che in questo caso non si raffredda come il terreno, non registrano ancora minime sottozero.

Sulle Alpi in queste condizione padroneggia come al solito la piana del Devero, ben innevata il raffreddamento notturno è importante, ben -15°C a a 1600 m. Per fare un esempio ai 1500 del Mottarone il termometro ha fatto registrare una temperatura di -3.9°C. A conferma che queste temperature sono condizionate dalla morfologia del territorio, e non da una vera massa d’aria fredda, in queste condizioni la temperatura può cambiare di diversi gradi in pochi metri, tra il primo piano di un edificio e il livello del suolo in un prato anche di 3-4°C.

A partire da domenica sera torna la neve sulle Alpi, ma solo quelle estere con qualche sconfinamento in prossimità della cresta di confine, condizioni di favonio a sud delle Alpi.

Pin It on Pinterest

Share This