Riscaldamento stratosferico e la possibile ondata di gelo.

Lo Stratwarming dei giorni passati ha prodotto uno “split” del Vortice Polare. Possibile ondata di gelo in Europa.

Lo split del VP (vortice polare) è la sua divisione in due lobi, una parte del serbatoio di aria gelida è andata con l’anticiclone canadese, l’altra si è spostata nel comparto euro siberiano che è quella che noi interessa maggiormente.

Situazioni del genere creano antizonalità, sempre che il canadese non sia troppo invadente, questo significa che le correnti medie da ovest ruoteranno da est e in Europa potrebbe arrivare l’aria gelida siberiana precedentemente dislocata dal VP.




Andando con ordine, vista la forte incertezza per il dopo, vediamo cosa succederà nei prossimi giorni. Tra circa 48 ore inizierà la spinta dell’anticiclone delle Azzorre (WAWE 2) verso il nord Europa, si centrerà sull’Inghilterra, sul suo bordo orientale scenderanno correnti più fredde dalla Scandinavia, si addosseranno alle Alpi, sarà coma un apripista alla successiva colata gelida. Gli effetti sul territorio saranno un leggero calo delle temperature, qualche rovescio nevoso su Alpi. Situazione di sotto media termico fino al 25 del mese. Clima sostanzialmente secco.

Per il dopo e la possibile ondata di gelo c’è ancora molta incertezza, lo si vede dalla carta  sopra con i possibili scenari con una forbice tra la -15°C e la +5°C, il canadese troppo invadente potrebbe rompere le uova nel paniere ponendosi a blocco della colata gelida. Qui sotto un possibile scenario del modello ECMWF con il passaggio alto della colata sul cento Europa, la -20°C i Germania, -16°C in Francia, continente europeo al GELO tranne il Mediterraneo.

Non rimane che attendere l’evoluzione con i prossimi aggiornamenti, anche perchè potrebbero condizionare l’inizio della primavera meteorologica 2018, iscriviti se vuoi alle Newsletter:

Seleziona lista:

Luca

Ciao!! Sono il fondatore dell'associazione MeteoLiveVco, questo è il mio sito con il quale la ospito. Spero ti piaccia e buona navigazione. Conoscere il proprio clima rende civilmente più responsabili.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: