Progetto “Ghiaccio Vivo” valanga del 12 ottobre 2020

Prima valanga della nuova stagione dalla parete est del Monte Rosa, immortalata dal progetto di monitoraggio “Ghiaccio Vivo”

Come spesso accade dopo i forti venti da nord, nei giorni scorsi al Belvedere raffiche fino a 128 Km/h, non è la raffica maggiore registrata nel mese di ottobre, nel 2014 si raggiunsero i 144 Km/h e nel 2017 i 130 Km/h, sulla cresta si forma la cornice che crollando, una volta raggiunto il peso che ne scaturisce il distacco, si riversa nella parete est.

Solitamente il percorso prediletto dai distacchi di cornice è il canalone Imseng, dal 2014 questa è la 21° valanga provocata da un distacco di cornice, la 4° nel mese di ottobre, la 59° dal canalone Imseng.

Settori a rischio valanghe della parete est del Monte Rosa

Dal 2014 solamente nel 2016 e nel 2017 si sono registrati eventi valanghivi nel mese di ottobre, uno nel 2016 e due nel 2017.

Eventi valanghivi parete est del Monte Rosa 2014/dicembre 2019

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.