Home > Ambiente > Ghiacciai in declino in Patagonia
Ambiente

Ghiacciai in declino in Patagonia

Nuove tecnologie per lo studio dei ghiacciai, quelli della Patagonia si stanno ritirando molto velocemente, i più estesi dopo l’Antartide dell’emisfero sud.

Oltre all’Antartide, la Patagonia ospita i più grandi ghiacciai dell’emisfero meridionale, ma alcuni si stanno ritirando più velocemente che in qualsiasi altra parte del mondo.Questo perché il clima è relativamente caldo e questi ghiacciai terminano tipicamente in fiordi e laghi, esacerbando lo scioglimento della superficie e facendoli scorrere più velocemente e perdere ghiaccio come iceberg ai loro margini. 

Tradizionalmente, è stato molto difficile mappare esattamente quanto velocemente stanno cambiando questi ghiacciai. Tuttavia, un nuovo modo di elaborare i dati swath ESA CryoSat consente ora di mappare questi ghiacciai in modo molto dettagliato. CryoSat ha rivelato che tra il 2011 e il 2017 si è verificato un diradamento diffuso, in particolare nei campi di ghiaccio più settentrionali della Patagonia.

Il ghiacciaio Jorge Montt, che scorre verso l’oceano, si è ritirato di 2,5 km e ha perso circa 2,2 Gt all’anno. Pio XI, invece, il più grande ghiacciaio del Sud America, è avanzato e ha guadagnato massa a un ritmo di circa 0,67 Gt all’anno. Tuttavia, nell’arco dei sei anni, i ghiacciai hanno perso complessivamente massa ad un ritmo di oltre 21 Gt all’anno. Questa perdita aggiunge circa 0,06 mm all’anno al livello del mare.

Fonte: https://www.esa.int/

Utenti online

Visitatori online – 85
Utenti – 0
Ospiti – 85

Temperature VCO e dintorni