Ghiacciai come bulldozer

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Ambiente
  • Tempo di lettura:4 minuti di lettura

I ghiacciai della Groenlandia funzionano come bulldozer, macinando e polverizzando rocce lungo la superficie terrestre mentre si insinuano attraverso le valli verso le acque costiere.

Il processo produce una polvere a grana fine di limo e argilla chiamata farina glaciale che si accumula sotto e intorno ai ghiacciai. Questa polvere si accumula spesso nei delta e nei laghi e nei ruscelli d’acqua sciolta che si formano lungo i bordi di questi fiumi di ghiaccio che si muovono lentamente. Dato che le particelle sono così fini, sono lente ad affondare e spesso rimangono sospese in acqua più a lungo rispetto ad altri tipi di sedimenti.La presenza di limo può cambiare nettamente l’aspetto dell’acqua.

Quando la luce del sole colpisce l’acqua ricca di silt, le particelle assorbono le lunghezze d’onda più corte: i viola e gli indigo. L’acqua assorbe le lunghezze d’onda più lunghe: rossi, arance e gialli. Ciò lascia principalmente blues e verdi che si sparpagliano ai nostri occhi, spesso donando all’acqua silenziosa un colore turchese sorprendente. L’acqua piena di farina glaciale può apparire anche verde latteo o marrone a seconda delle condizioni di illuminazione e della concentrazione del limo.

L’Operational Land Imager (OLI) su Landsat 8 ha acquisito questa immagine dell’acqua di fusione glaciale che si prosciuga da Frederikshåb Isblink e si mescola con le acque più scure del mar del Labrador. Frederik håb è un ghiacciaio piemontese a forma di lobo nel sud-ovest della Groenlandia a flussi verso il basso dalla Groenlandia glaciale, venti attraverso una serie di valli e nunatak, e poi si appiattisce su un delta lungo la costa. Il ghiaccio di Frederikshåb ha digaggiato diverse valli adiacenti, trasformandole in grandi laghi d’acqua fusa pieni di acqua verde lattea e farina glaciale.

Le correnti oceaniche avevano trasportato due pennacchi di limo a circa 40 chilometri (25 miglia) a sud quando Landsat 8 ha acquisito questa immagine il 15 novembre 2021. Tuttavia, quello non è stato l’unico giorno in cui i satelliti hanno catturato immagini sorprendenti di pennacchi silty che si estendevano nel mare del Labrador. Il 10 novembre, un pennacchio di sedimenti insolitamente stretto si estendeva per oltre 180 chilometri (120 miglia) ad est.I pennacchi silty provenienti da Frederikshåb e da altri ghiacciai in Groenlandia sono in realtà abbastanza comuni. Secondo un’analisi dei dati satellitari, la Groenlandia consegna circa l’8% di tutti i sedimenti depositati negli oceani ogni anno, anche se fornisce solo l’1% del totale dell’acqua dolce.

Circa il 15% dei ghiacciai groenlandesi – tra questi Frederikshåb – consegna più dell’80% di tutti i sedimenti dall’isola. I ricercatori hanno anche trovato prove che il volume di sedimenti sospesi consegnati nell’oceano dai ghiacciai in questa parte della Groenlandia è aumentato sostanzialmente negli ultimi decenni, man mano che il ritmo di ritirata si è accelerato.Mentre l’aumento del tasso di perdita di ghiaccio in Groenlandia è un segno preoccupante per il futuro livello del mare sulla Terra, alcuni scienziati pensano che una crescente abbondanza di sabbia e farina glaciale depositata lungo le coste della Groenlandia potrebbe avere qualche uso pratico per Gre Enlanders. Il sedimento potrebbe essere raccolto per aiutare ad alleviare la carenza globale di sabbia, secondo alcuni ricercatori. Altri scienziati stanno valutando se la farina glaciale della Groenlandia possa essere utilizzata come fertilizzante per le colture.

Fonte articolo sull’Osservatorio della Terra della NASA: https://earthobservatory.nasa.gov/…/silting-the-cold-sea

Mi piace

Luca

Ciao sono Luca e questo è il mio sito nel quale pubblico i miei progetti e ospito l'Associazione Meteo Live VCO, spero ti piaccia e buona navigazione.

Lascia un commento

quattro + venti =