Fronte ghiacciaio Belvedere , lobo destro.

Fronte lobo destro agosto 2016, tra colate di fango, crolli di morena e crepacci.

La parte più a valle verso Macugnaga è il lobo destro, scende fino a circa 1800 metri e tutte le estati mostra notevoli mutamenti. Rispetto ad agosto 2015 la bocca della  grotta glaciale, da dove fuoriesce il torrente Anza, si presenta molto alta e il ghiaccio presenta lunghe e profonde spaccature, potrebbero crollare diverse tonnellate di ghiaccio, potenzialmente pericoloso se ci si avvicinasse troppo dall’alveo:

bocca

Confronto fronte ghiacciaio Belvedere 5 maggio 2015:

fronte-9-maggio-2015

crepacci

Sulla parete del ghiaccio  il detrito a contatto con esso si trasforma in fango formando piccole colate, rendendo instabile la zona:

pericolo-crolli

colate-di-fango

Più a monte piccoli larici stanno ripopolando la morena, molti saranno travolti da frane fin tanto che si assesti:

spaccatura-morena3

Sulla sommità, in inverno una pista da sci, la zona presenta grossi crepacci:

saccatura-morena

spaccatura-morena2

Compila il form qui sotto per esser sempre aggiornato sul progetto “Ghiaccio Vivo”

Seleziona lista:




Luca

Ciao!! Sono il fondatore dell'associazione MeteoLiveVco, questo è il mio sito con il quale la ospito. Spero ti piaccia e buona navigazione. Conoscere il proprio clima rende civilmente più responsabili.