Statuto della Meteo Live VCO

STATUTO della METEO LIVE V.C.O. o.n.l.u.s.

Articolo 1

Tra gli aderenti al presente statuto si costituisce una Associazione denominata “METEO LIVE V.C.O.” o.n.l.u.s..


L’Associazione è ordinata ed amministrata ai sensi degli articoli 36 e seguenti del Codice Civile, dal presente Statuto e dalle deliberazioni degli organi sociali. Essa si configura quale organizzazione non lucrativa di utilità sociale (o.n.l.u.s.), ai sensi del D.Lgs 460/97 e successive modifiche ed integrazioni.

La sede sociale è in Gravellona Toce (VB) via Robinie n.18.

L’Associazione con delibera del consiglio direttivo ha facoltà di variare sede sociale, di istituire sedi secondarie e di svolgere le proprie attività anche al di fuori della propria sede sociale.

L’Associazione può aderire ed affiliarsi ad altre organizzazioni, enti ed associazioni operanti in Italia e all’estero.

L’Associazione non ha scopi di lucro ed è aperta a tutti indipendentemente dalle opinioni politiche, confessionali ed ideologiche e dall’appartenenza a categorie, enti e razze diverse.

Articolo 2

L’Associazione intende perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale, facendosi specifico divieto di svolgere attività diverse da quelle indicate nella lett. a) dell’art. 10 del D.Lgs 460/97, ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse ovvero accessorie. Scopo dell’Associazione è lo svolgimento di attività sociali.

In particolare l’Associazione intende:

a) monitorare e rilevare i dati climatici del territorio con creazione di database per studi di medie climatiche;

b) collaborare con enti Pubblici e/o Aziende Private per i loro studi climaticiai fini diprevenzione di dissesti idrogeologici e/o di altra natura climatica, ed eventuali comunicazioni delle previsioni meteo;

c) collaborare con enti Pubblici e/o Aziende Private per fini didattici all’interno di strutture scolastiche.

L’associazione inoltre potrà svolgere attività direttamente connesse a quelle istituzionali, destinate al reperimento di fondi, ovvero accessorie in quanto integrative delle stesse, nei limiti consentiti dal D.Lgs. del 4 dicembre 1997 n. 460 e successive modifiche ed integrazioni.

Articolo 3

l socio è colui che aderisce alle finalità dell’associazione e contribuisce a realizzarle, senza limiti temporali alla vita associativa. Il numero dei soci è illimitato. Possono diventare soci ordinari o soci sostenitori persone fisiche e giuridiche che ne accettino lo statuto e ne condividano gli scopi.

L’adesione all’Associazione comporta per l’associato maggiore di età il diritto di voto nell’assemblea per l’approvazione e le modifiche dello statuto e dei regolamenti per la nomina degli organi direttivi dell’Associazione.

Per essere ammessi a socio è necessario presentare domanda al Consiglio Direttivo, con la osservanza delle seguenti modalità:

1) indicare i dati anagrafici richiesti per la compilazione della tessera sociale e gli altri eventuali dati stabiliti dagli organi sociali;

2) dichiarare di attenersi al presente Statuto ed alle deliberazioni degli organi sociali;

3) pagare l’eventuale quota associativa stabilita dal Consiglio Direttivo.

E’ compito del Consiglio Direttivo deliberare sull’ammissione dei nuovi soci. Nel caso la domanda venga respinta, l’interessato potrà presentare ricorso sul quale si pronuncia in via definitiva l’Assemblea Ordinaria, nella sua prima convocazione. I nuovi soci saranno iscritti nell’apposito Libro Soci, tenuto in forma libera, anche meccanografica.

Articolo 4

I soci sono tenuti:

– al pagamento delle quote sociali;

– alla osservanza dello Statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle deliberazioni prese dagli organi sociali.

Si decade dalla qualifica di socio esclusivamente:

a) per decesso;

b) per recesso o volontario mancato versamento della quota sociale annua;

c) per espulsione deliberata dall’assemblea ordinaria qualora l’associato agisca in modo contrastante all’interesse e alle finalità dell’associazione.

Articolo 5

Gli organi dell’Associazione sono democraticamente elettivi. Essi sono:

1) l’assemblea;

2) il consiglio direttivo;

3) il presidente;

4)il segretario amministrativo;

5) il collegio dei revisori contabili, nei casi stabiliti dall’art. 15 del presente statuto.

Eventuali erogazioni di rimborsi spese o compensi per l’espletamento di particolari funzioni a favore dell’associazione da parte di associati, avverranno tassativamente nei modi stabiliti dalle vigenti leggi in materia e compatibilmente con la natura di associazione senza scopo di lucro e di o.n.l.u.s..

Articolo 6

L’assemblea generale è composta dagli associati maggiorenni in regola con il pagamento della quota associativa e viene convocata dal consiglio direttivo, ovvero su proposta di un gruppo di soci; qualora tale gruppo superi il 15% dei soci la convocazione è obbligatoria. La convocazione dell’assemblea ordinaria avverrà mediante comunicazione per iscritto presso la residenza o la sede degli associati con preavviso di almeno 15 giorni.

L’assemblea straordinaria invece dovrà essere convocata a mezzo lettera raccomandata con preavviso di almeno trenta giorni.

La convocazione dell’assemblea sia ordinaria che straordinaria dovrà specificare la data, il luogo, l’ora e gli argomenti all’ordine del giorno della riunione e potrà contenere l’indicazione della data e dell’ora della seconda convocazione dell’assemblea. L’assemblea si riunisce almeno una volta all’anno in seduta ordinaria nel periodo che va dal 31 dicembre al 30 aprile dell’anno successivo, salve altre disposizioni di legge, per l’approvazione del bilancio preventivo e consuntivo. Per motivi straordinari, è facoltà del Consiglio Direttivo convocare l’Assemblea Ordinaria oltre il predetto termine.

Le assemblee saranno validamente costituite in prima convocazione, quando vi intervenga la maggioranza degli associati. In seconda convocazione saranno valide qualunque sia il numero degli associati presenti.

Articolo 7

Le deliberazioni dell’assemblea ordinaria sono valide quando sono prese dalla metà più uno degli associati presenti.

Le deliberazioni dell’assemblea straordinaria sono valide quando sono prese dai tre quarti degli associati presenti.

Non sono ammesse deleghe per l’esercizio del voto. Le votazioni avverranno per alzata di mano oppure a scrutinio segreto.

L’assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è presieduta da un presidente d’assemblea nominato dall’assemblea stessa; le deliberazioni adottate dovranno essere riportate su apposito Libro dei verbali a cura del presidente d’assemblea o suo delegato.

Articolo 8

L’assemblea ordinaria delibera l’approvazione del bilancio ed elegge il consiglio direttivo, determinando il numero dei consiglieri in carica e degli eventuali supplenti, delibera altresì su tutte le questioni che il consiglio direttivo riterrà opportuno sottoporre al suo vaglio.

Articolo 9

L’assemblea straordinaria delibera le modifiche statutarie, lo scioglimento dell’associazione e l’eventuale liquidazione del fondo comune ed ogni questione ad essa demandata dal consiglio direttivo.

Luca SERGIO

Ciao!! Sono il fondatore dell'associazione MeteoLiveVco, questo è il mio sito con il quale la ospito. Spero ti piaccia e buona navigazione. Conoscere il proprio clima ci rende civilmente più responsabili.

luca has 512 posts and counting.See all posts by luca

Commenta questo articolo con i tuoi social network

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: